Bandi di gara e contratti

CUC - Custoza Garda Tione (VR)
CONCESSIONE RELATIVA ALLA GESTIONE DEL SERVIZIO ASILO NIDO COMUNALE SULL'ARCOBALENO SITO NEL COMUNE DI SONA E DEI SERVIZI PER MINORI E A SOSTEGNO DELLA GENITORIALITA' - APPROVAZIONE ATTI E INDIZIONE GARA

CIG 7057498F93
Dettaglio
Stazione appaltante
CUC - Custoza Garda Tione (VR)
Codice fiscale SA
00346630239
Sede di gara
PIAZZA ROMA, 1 COMUNE DI SONA (VR)
Importo
3.725.892,00€
Data pubblicazione/affidamento
28/04/2017
Data scadenza
09/06/2017
Tipo contratto
Servizi
Tipo amministrazione
Comuni
CPV
[80110000-8] Servizi Di Istruzione Prescolastica
Scelta del contraente
PROCEDURA APERTA
Criterio aggiudicazione
Offerta economicamente pi vantaggiosa
Pubbl. delib./determ.
Esito del bando
Pubblicato
29/06/2017
Data inizio lavori
20/08/2017
Data fine lavori
19/08/2020
Imp. aggiudicazione
3.222.852,00€
Imp. somme liquidate 2017
0,00€

Aggiudicatari

Operatori aggiudicatari
cooperativa sociale L'Infanzia Onlus
02005540238
Elenco degli operatori invitati a presentare offerte/numero di offerenti che hanno partecipato al procedimento
Operatori invitati
CODESS SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
03174760276
COOPERATIVA SOCIALE L'INFANZIA ONLUS
02005540238
Allegati
Descrizione
Concessione asilo nido - bando_GURI_def
Concessione asilo nido - bando_GURI_def.PDF
Concessione asilo nido - Modello 3_def
Concessione asilo nido - Modello 3_def.PDF
Concessione asilo nido - Modello 2
Concessione asilo nido - Modello 2.PDF
Concessione asilo nido - Modello 1
Concessione asilo nido - Modello 1.PDF
DISCIPLINARE_def
DISCIPLINARE_def.PDF
Referente
Ufficio
COMUNE DI SONA
Responsabile
BALDO ENNIO
Telefono
0456091247
Fax
0456091260
Email
e.baldo@comune.sona.vr.it
Comunicazioni

COMUNICAZIONE 1
Per la visione del Capitolato prestazionale e dei documenti collegati alla Concessione del Servizio di asilo nido comunale Sull'Arcobaleno e di altri servizi a favore di minori e a sostegno della genitorialità
aprire il seguente link:


https://drive.google.com/drive/folders/0B7RQO87ONYE9UV9tbkhqZVRlQ00?usp=sharing

COMUNICAZIONE 2
Bando di gara pubblicato su GURI n. 50 del 3 maggio 2017

COMUNICAZIONE 3

Si segnala che rispetto al modello 2 pubblicato "Fac simile di DGUE", il contenuto del punto 1 b) a pag. 14, relativo alle capacità tecniche e professionali, deve essere sostituito con il seguente:
Requisiti di cui all’art. 13.1.3) del Disciplinare di gara:
 
Anno Oggetto dell’affidamento Committente Utenti
Annui serviti
[2016] [descrizione] […] […]
[2015] [descrizione] […] […]
[2014] [descrizione] […] […]
 
di cui:
Oggetto del servizio Committente Anno Utenti annui serviti
[…] […] 2016 […]
2015 […]
2014 […]


CHIARIMENTO
Con riferimento all’art. 17.3 del Disciplinare, si segnala che l’offerta economica può essere presentata con firma olografa e non digitale.
In tale prospettiva, la disposizione in questione va così emendata:
“Nel caso di raggruppamento temporaneo da costituirsi o consorzio ordinario di concorrenti l’offerta economica dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante (o procuratore generale o speciale, come sopra indicato) di tutte le imprese raggruppande o consorziate

QUESITO 1:
in relazione al Disciplinare di gara per la Concessione relativa alla gestione del servizio asilo nido comunale "Sull'arcobaleno" sito nel comune di Sona e dei servizi per minori e a sostegno della genitorialità - CIG 7057498F93 , si richiede in relazione al punto A.1 pg 29 “Progetto educativo organizzativo gestionale”  da produrre se ci sono limiti di lunghezza dell’elaborato scritto ed eventuali indicazioni sul numero di pagine, carattere e font (Carta dei servizi; Organizzazione; Organizzazione del personale; Modalità di intervento educativo; Monitoraggio del servizio)
Inoltre, si richiede se i titoli da riportare nell’elaborato scritto sono quelli enunciati sopra o quelli descritti al punto 16 perché alcuni discordanti. (Carta dei servizi; Descrizione dell’organizzazione complessiva del servizio asilo nido; Descrizione delle modalità di gestione del personale dell’Asilo Nido; Descrizione dell’approccio educativo, dei percorsi educativi e didattici proposti; Descrizione delle modalità di verifica).

CHIARIMENTO 1:
“Con riferimento all’elaborato da inserire nella Busta “B-Offerta tecnico-organizzativa”, e corrispondente al criterio di valutazione A.1. di cui all’art. 18.1. del Disciplinare di Gara, si precisa che nella legge di gara non sono previste indicazioni vincolanti né quanto al numero di pagine in cui l’elaborato stesso dovrà essere contenuto, né quanto al carattere e al font da utilizzare.
Inoltre, si chiarisce che detto elaborato dovrà essere composto dai documenti di cui all’art. 16.1. del Disciplinare di gara, secondo la denominazione ivi indicata. Tali documenti corrispondono ai sub-criteri di valutazione di cui all’art. 18.1. del Disciplinare di gara.”

QUESITO 2:
Rispetto al punto 13.1 comma 3) relativo ai “Requisiti di idoneità professionale, capacità economico-finanziaria e tecnico organizzativa” del disciplinare di gara. Si fa riferimento a 45 unità di utenza servita in almeno 1 servizio similare svolto.
Questo numero si riferisce alla capacità ricettiva o agli utenti effettivamente iscritti?
Questo numero è comprensivo della percentuale del 20%?

CHIARIMENTO 2:
Il termine 45 unità di utenza servita significa 45 bambini iscritti.

QUESITO 3:
Si chiede di conoscere quali siano gli attuali soggetti gestori

CHIARIMENTO 3:
Richiesta non pertinente

QUESITO 4:
Con riferimento alla gestione dell'asilo nido si chiede di conoscere il nr dei bambini frequentanti nell'ultimo triennio  con suddivisione per tipologia di frequenza

CHIARIMENTO 4:
nr utenti asilo nido al 31/12 2014 2015 2016
       
orario intero 46 36 42
orario ridotto 2 9 5
orario intero per 3 gg   3 3
orario ridotto per 3 gg   2 2
       
Totale utenti 48 50 52


QUESITO 5:
Si chiede di specificare l'intestazione del beneficiario della polizza fidejussoria richiesta per la partecipazione.

CHIARIMENTO 5:
Il beneficiario della garanzia provvisoria è il COMUNE DI SONA, piazza Roma 1, Sona, codice fiscale 00500760236

QUESITO 6:
Si chiede di conoscere il dettaglio dei superminimi erogati al personale dall’attuale gestore

CHIARIMENTO 6:
I dati richiesti non sono stati resi disponibili dall’attuale gestore


QUESITO 7:
Si chiede se il personale indicato nel disciplinare di gara sia impiegato anche nella gestione degli ulteriori servizi oggetto di concessione o se vi sia altro personale operante e in tal caso si chiede l’elenco

CHIARIMENTO 7:
Il personale indicato nel Disciplinare di gara non è generalmente impiegato negli ulteriori servizi oggetto di concessione. Negli ulteriori servizi viene impiegato personale a tempo determinato.


QUESITO 8:
La norma UNI EN ISO 9001:2008 richiesta nel disciplinare di gara è soggetta ad aggiornamento con la nuova norma UNI EN ISO 9001:2015

CHIARIMENTO 8:
Si segnala che ai fini dell'attribuzione del punteggio previsto dal disciplinare si terrà conto della certificazione UNI EN ISO 9001:2008 o dei relativi aggiornamenti relativi agli anni successivi, ivi incluso quello del 2015.

QUESITO 9:
GARANZIA PROVVISORIA (disciplinare di gara - paragrafo 11): si richiede cortese conferma della possibilità di presentare garanzia rilasciata da Compagnia Assicurativa, autorizzata dall’Isvap, che predispone il documento con firma digitale ai sensi ed a norma dell’art. 23 comma 2 del D. Lgs 15 del 04 Aprile 2006 e s.m.i.. Al riguardo si precisa che tale garanzia sarà generata e prodotta in formato elettronico e firmata digitalmente, secondo le prescrizioni di cui agli artt. 20-22 D. Lgs n° 82/2005.
La polizza verrà a Voi presentata in forma cartacea, con la firma apposta in originale a mano del rappresentante dell’Azienda Partecipante, e sarà accompagnata da un supporto informatico (CD) in cui ritrovare il documento in formato elettronico sottoscritto digitalmente dall’Assicuratore e dall’Azienda concorrente; il documento riporterà altresì i codici di controllo per poter scaricare e verificare on line il file originale e la corresponsione della firma del Fidejussore.
CHIARIMENTO 9:
Si conferma che la modalità di presentazione della garanzia provvisoria prospettata dal concorrente nella predetta richiesta di chiarimento risulta ammissibile.

QUESITO 10:
DOCUMENTAZIONE A COMPROVA DEI REQUISITI (disciplinare di gara - paragrafo 15.20): si chiede di confermare che la presentazione in sede di offerta della documentazione a comprova dei requisiti di cui al paragrafo 13.1 sia facoltativa (ad eccezione delle referenze bancarie indicate al punto 15.4 “a pena di esclusione”);
CHIARIMENTO 10:
Si conferma che trattasi di facoltà e non di obbligo, volta a facilitare le attività di verifica della Stazione Appaltante in fase di aggiudicazione definitiva della concessione.

QUESITO 11:
GIUSTIFICAZIONI DI CUI ALL’ART. 97 del CODICE (disciplinare di gara - paragrafo 17.6 e 18.6.1): si chiede di confermare se le giustificazioni ai sensi dell’art. 97, commi 1 e 4 del Codice siano da presentare da parte dei concorrenti già in sede di offerta;
CHIARIMENTO 11:
Si tratta di facoltà e non di obbligo posto in capo al concorrente: l’eventuale presentazione “anticipata” di tali potenziali giustificazioni è volta a facilitare le attività di verifica della congruità delle offerte nell’ipotesi in cui le stesse dovessero risultare anomale a termini dell’art. 97 del Codice.

QUESITO 12:
MODELLO 3 - OFFERTA ECONOMICA: nel modello 3 si chiede di dichiarare “con riferimento a quanto stabilito dall’art. 95, c. 10, del d.lgs. n. 50/2016, che i propri costi annui della manodopera per l’esecuzione delle prestazioni oggetto di affidamento, per l’intera durata contrattuale, sono pari ad € __,__(Euro __,_).”, posto che il comma 10 dell’articolo citato fa riferimento agli “oneri aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro” ed essendo gli stessi richiesti al capoverso precedente del medesimo modello 3, si chiede di specificare cosa si intenda con propri costi annui della manodopera o se l’intero capoverso sia da considerare un refuso.
CHIARIMENTO 12:
Si precisa che non si tratta di refuso, ma di specifico onere dichiarativo – aggiuntivo rispetto a quello concernente gli oneri della sicurezza -  prescritto dall’attuale versione dell’art. 95, c. 10 del Codice, il quale stabilisce che “Nell'offerta economica l'operatore deve indicare i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l'adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ad esclusione delle forniture senza posa in opera, dei servizi di natura intellettuale e degli affidamenti ai sensi dell'articolo 36, comma 2, lettera a). Le stazioni appaltanti, relativamente ai costi della manodopera, prima dell'aggiudicazione procedono a verificare il rispetto di quanto previsto all'articolo 97, comma 5, lettera d)”. Si chiede pertanto che i concorrenti, in sede di offerta, mediante la compilazione del “Modello 3”, forniscano indicazioni sul punto, e ciò alla luce delle modalità di svolgimento del servizio dagli stessi ipotizzate.

QUESITO 13:
Dove devono essere inseriti il DUVRI e il CAPITOLATO SPECIALE in quanto non specificato
CHIARIMENTO 13:
Si specifica che il DUVRI e il CAPITOLATO SPECIALE formano parte integrante e sostanziale della documentazione di gara. A tal fine si chiarisce che i concorrenti, all’atto della presentazione del “Modello 1” allegato alla documentazione di gara, nel dichiarare “di aver preso integrale visione della documentazione di gara tutta e di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e le disposizioni ivi contenute”, espressamente accettano, fra l’altro, anche il contenuto del Capitolato e del DUVRI, senza necessità di dover allegare tali documenti alla propria offerta.

QUESITO 14
Conferma che in merito ai servizi opzionali di cui all’Art 1.1 iii) del disciplinare, la quantificazione economica degli stessi non sia da effettuarsi in sede di gara ma solo in seguito a specifica richiesta.
CHIARIMENTO 14:
Si conferma che in sede di offerta non è richiesta la quantificazione economica dei servizi opzionali, i quali potranno essere determinati in corso di affidamento ai sensi dell’art. 9 del Capitolato speciale e prestazionale

QUESITO 15:
Precisare i parametri che sono stati utilizzati per costruire l’importo complessivo dell’affidamento.
CHIARIMENTO 15:
L’importo complessivo dell’affidamento è stato calcolato come segue:

 
QUESITO 16:
Indicazione del numero medio di bambini che hanno frequentato l’asilo nido durante l’ultimo anno educativo suddiviso per sezione e fasce d’età e quanti di essi con orario full time e quanti con orario part time.
CHIARIMENTO 16:
Di seguito si riportano i dati forniti alla regione Veneto alla data del 31.12.2016 relativi alla tipologia di utenza:
0-11 mesi /4 bambini
12-23 mesi /21 bambini
24-36 mesi /27 bambini
Oltre i 36 mesi /0 bambini
per un totale di 52 frequentanti di cui :
orario intero: 4242
orario ridotto: 5
orario intero per 3 gg: 3
orario ridotto per 3 gg: 2
La media dell’anno non è un dato quantificabile visto che si chiede di differenziarlo per età e ogni mese i dati cambiano a seconda della crescita dei bambini.
 
QUESITO 17:
La stima dei costi generali sostenuti nell’ultimo anno educativo dall’attuale gestione per il mantenimento e l’esercizio della struttura (utenze, manutenzione struttura, impianti e aree verdi etc.).
CHIARIMENTO 17:
il costo sostenuto dal gestore per il mantenimento della struttura è di € 13.100,00 nell’anno solare 2016. Le manutenzioni ordinarie compresa la manutenzione del verde nel contratto in corso erano a carico del Comune.

 
Data ultimo aggiornamento dei dati: 26/06/2017 09:01
torna all'inizio del contenuto